giovedì 23 aprile 2009

Pensieri sparsi: VITA!!!


Mi è capitato di leggere una testimonianza di un disoccupato, il quale, riflettendo sul bisnonno contadino, sul nonno muratore e sul padre ferroviere, provava vergogna. "Non ho un'ora a cui svegliarmi, ma un tempo da riempire di niente...Il mio corpo è ben dritto, i miei polmoni pulti e nessun dolore affligge il mio corpo...Il mio viso è solcato da rughe e la fronte corrucciata in una tristezza profonda...Sono rughe di un pensiero costante. Non so cosa sono e cosa lascerò a mio figlio."
Senza entrare nel merito di emozioni e casi specifici, questa testimonianza, ci da un'idea di quanto poco valore attribuiamo a noi stessi e alla VITA.
Come dice Silvano Agosti, ognuno di noi è "un capolavoro il cui valore è inenarrabile. Non capisco perchè un quadro di Van Gogh deve valere sette miliardi e un essere umano due milioni e mezzo al mese bene che vada".
E invece se non abbiamo un lavoro, se non ricopriamo una qualche posizione, magari di successo, se non abbiamo qualche bene da lasciare ai nostri figli...
Ma noi,siamo un capolavoro, semplicemente esistendo!
Il mercato crolla, l'economia impazzisce, la società sta per esplodere, ma la VITA continua ad andare avanti e se "il mio corpo è ben dritto, i miei polmoni puliti e nessun dolore affligge il mio corpo" cavolini di bruxelles! quale altro tesoro cerchiamo?
Fermiamoci a rileggere le parole di questo giovane...
Non sa cosa lasciare a suo figlio, aricavolini di bruxelles!
Non pensiamo che sia sempre stato così,il lavoro,il denaro, l'economa di mercato... è tutta una roba recente, piuttosto europea. Nel mondo ci sono ancora oggi persone che lavorano poco, non hanno denaro, si basano sull'economia del dono e non su quella dello scambio e del profitto eppure sono molto più felici di noi!

Dio è morto, dirà qualcuno... ma io no!
E voi nemmeno...

4 commenti:

casafaustina ha detto...

Grazie per questi pensieri. Il valore della Vita è intrinseco. Nessuna situazione, nessuna parola, nessun altro può cancellare il valore che ognuno di noi ha, perché vive, perché esiste. Sta a noi riscoprire questo Valore, avere fiducia in esso ed agire di conseguenza! Credo che il dono e la condivisione sia un passo verso la consapevolezza che in fondo siamo tutti Uno. Un caro saluto, Tamara

Ilaria, Alfredo ha detto...

Ciao Tamara, grazie per questa condivisione!
Ma sei la Tamara di Findhorn?

Comunque grazie ancora, un caro saluto da tutti e tre!

casafaustina ha detto...

Ciao Ilaria, Alfredo ed Elia, sono Tamara di Casa Faustina ad Assisi, ma un collegamento a Findhorn ci sarebbe...! Se vi va andate a vedere il nostro sito, magari possiamo scambiarci ospitalità!
Un caro saluto, Pace e Bene.

Cialla ha detto...

Parole sante! Capisco che in certi momenti di sconforto si è piu' portati a vedere il bicchiere mezzo vuoto, ma a volte è proprio il dolore che ci spinge a raccogliere tutte le forze per rialzarci. L'importante è ascoltarlo non soffocarlo.